Arcobaleno di Marika ONLUS

DONAZIONE 3 INCUBATRICI CON I PRIMI FONDI DEL 5X1000

La Fondazione L’Arcobaleno di Marika Onlus, focalizzando la sua attenzione sul delicato momento della nascita, si è posta l’obiettivo di donare, grazie ai proventi del 5 x 1000, un’incubatrice ad alcune strutture ospedaliere di Roma o provincia, affinché i bambini nati prematuramente o con particolari problematiche, abbiano l’opportunità di ricevere gli interventi e le cure adeguate evitando gravi conseguenze sul loro naturale e corretto sviluppo psico-fisico.

La scelta delle 3 strutture ospedaliere – Reparto di Neonatologia del Madre Giuseppina Vannini – Istituto Figlie di San Camillo di Roma; Unità Operativa Complessa di Pediatria e Neonatologia del San Giovanni Evangelista di Tivoli e Unità Operativa Complessa di Pediatria/Nido del Sandro Pertini di Roma – è arrivata a seguito di indicazioni e suggerimenti dati da amici, medici e pediatri che erano a conoscenza di queste realtà.

Raffaella e Giancarlo, i genitori di Marika, hanno stabilito un contatto con i primari degli ospedali citati i quali hanno fatto una richiesta specifica rispetto alle loro necessità.

Alle prime due strutture è stata donata la culla neonatale “Caleo”, che garantisce un micro ambiente ideale ai neonati, generando livelli di temperatura, umidità e ossigeno ottimali. E’ progettata per generare un microclima stabile e controllato e garantisce un accesso diretto al neonato da parte del personale medico addetto, utile specialmente in caso di emergenza. Si tratta di uno strumento di ultima generazione, del valore di € 15.000 + IVA, fornito dalla ditta tedesca Draeger.

L’isola neonatale modello “Resuscitaire”, donata all’Ospedale Pertini, è una culla termica nella quale viene posto il neonato nell’attesa di ricevere le prime cure necessarie. La “Resuscitaire”, del valore di € 25.000 + IVA, fornita dalla medesima casa produttrice delle precedenti, è composta da un lettino con sponde ribaltabili, una lampada radiante (luce, calore e fototerapia), un pannello di controllo (timer, termometro), un erogatore di ossigeno con mascherine neonatali, un aspiratore, un saturimetro e un centimetro.

Su ciascuna incubatrice è stata posta una targa-ricordo, nella quale si legge testualmente “questa incubatrice è stata donata a……..dalla Fondazione L’Arcobaleno di Marika Onlus nella convinzione che tutti i bambini hanno diritto di crescere sani, sereni e felici”.

Interazioni del lettore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

MENU